Tag Archives: foto

Breve vacanza.

Ecco, l'ennesima interruzione è dovuta ad una settimana di vacanza in Val di Fassa. Purtroppo le ferie sono finite e Domenica siamo tornati in Svizzerlandia con un percorso alternativo: 9 ore di viaggio (comprese un paio di pause per dare tregua al bimbo) di cui la maggior parte in Svizzera.

Per la prima volta abbiamo attraversato il canton Grigioni, proprio nel mezzo del parco nazionale: il paesaggio è fantastico, da visitare.

Peccato che l'abbiamo solo attraversato un po' in fretta.

parco naturale grigioni dal parcheggio 1

Un genio!

La situazione parcheggi all'EPFL è a dir poco tragica. Il parcheggio si paga direttamente all'EPFL che fornisce un tagliando, comprensivo di targa dell'auto, da esporre sul cruscotto. Il problema è che tutti (studenti e dipendenti) hanno diritto a pagare per il posto auto. Attenzione… tutti hanno diritto a PAGARE per il parcheggio, non ad averne uno riservato per la propria vettura!
In sostanza ci si può mettere ovunque all'interno delle righe verdi nel campus.
Purtroppo, però, l'EPFL continua a rilasciare permessi nonostante i posti siano limitati e già tutti occupati. La gente ormai parcheggia fuori dalle righe rischiando di prendere la multa.
Eh si! Perché se l'auto non è al suo posto prendi la multa da pagare all'EPFL. E se non paghi la multa l'EPFL chiama la polizia che ti farà avere a casa una multa ancora più alta… no comment.
Fortunatamente, dato che la situazione è drammatica, vedo sempre meno multe sotto i tergicristallo, evidentemente sono diventati clementi.

Ecco, dopo questa descrizione sommaria c'è anche chi osa fare una cosa del genere: 

Non è la prima volta che vedo questa bicicletta parcheggiata così: in Italia sarebbe sparita da un pezzo…

Canon Powershot G12.

Come suggeritomi da Andrea (possessore tra l'altro di una Canon G11) farò un recensione flash della Canon G12 che ho acquistato recentemente per la moglie.
L'ho presa usata da un fotografo, risparmiando parecchio rispetto ai 460-550 euro del nuovo (su internet).

Iniziamo col dire che è una fantastica macchina fotografica, una "compatta" di alto livello che per molti aspetti è molto meglio della mia reflex Canon 400D. Senza perdermi in tecnicismi, ha un processore Digic IV, sensore da 10mpx, obiettivo 28-140 (paragonato al formato 35mm) f2.8-4.5, sensibilità ISO fino a 12800, registrazione di filmati in 720p e stabilizzatore Hybrid IS.
Rispetto alla G11 cambia poco, ma una delle migliorie importanti è la rotellina anteriore per cambiare tempi/diaframmi.

Per ora l'ho usata quasi sempre in modalità automatica (e la moglie pure), ma non ho mancato di provare la priorità ai tempi, la priorità ai diaframmi e la modalità manuale.
In full manual è "difficile" da usare rispetto ad una reflex, in particolare per la messa a fuoco manuale lenta e macchinosa e per l'eccessiva compattezza del corpo macchina che rende la rotella posteriore scomoda da usare.
In modalità completamente automatica è eccezionale: grazie anche allo stabilizzatore e all'alta sensibilità ISO ho scattato foto che ottenibili difficilmente con la 400D (senza obiettivo stabilizzato e con un limite di 1600 ISO).
L'uso in priorità tempi e diaframmi è facile e decente, ma comunque un passo indietro rispetto ad una reflex.

L'obiettivo è buono, purtroppo l'apertura f2.8 è sufficiente per ottenere un bokeh interessante, ma una apertura f2.0 come per la sorella minore Powershot S95 sarebbe stato la ciliegina sulla torta.

Per il resto tutto bene, non è troppo pesante, ha uno display grande e utilissimo (grazie anche allo snodo che ne permette la rotazione) e la batteria dura parecchio.

L'unico nota dolente è il mirino ottico che è più o meno inutilizzabile… troppo piccolo. Me lo sono dimenticato facilmente!

Insomma, l'acquisto (a me) è piaciuto e la moglie ha finalmente una macchina fotografica che può usare senza dover trafficare con obiettivi e impostazioni varie. 
Per chi volesse qualche cosa di ancor più automatizzato suggerisco la Canon Powershot S95 che è molto simile ma senza la vocazione professionale della G12.

Verdetto: consigliata!

Foto: non sempre va bene.

Ovviamente Sabato ho fotografato la famosa Luna nel punto più vicino alla terra. Allo scopo ho usato il catadiottrico da 500mm (anche con moltiplicatore di focale 2x che lo porta a 1000mm eliminato dopo 2 prove). Purtroppo, come si evince dal titolo del post, non sempre le cose vanno bene. Sfortunatamente c'era un vento incredibilmente forte e pur con tutte le precauzioni possibili (riparo tra due auto parcheggiate, blocco dello specchio, cavalletto basso, scatto remoto, etc.) le foto sono venute "mosse". Niente, non c'è stato verso.
Ho provato e riprovato, ma è stato inutile, la Bise si abbatteva impietosa sul mio equipaggiamento (e su di me).

Alla fine ho ceduto e sono tornato a casa. Vorrà dire che la Luna me la guardo su un bell'atlante astronomico o sulle migliaia di foto che si trovano su internet. Oppure ritenterò tra 19 anni…

Lo scatto "migliore" è questa schifezza qui:

Salone dell’auto 2011.

Domenica 6 Marzo (si, sono in ritardo col post…) siamo andati al salone dell'auto a Ginevra come facciamo ogni anno da quando siamo qui in Svizzera. Sfortunatamente, non so di preciso perché, quest'anno c'era un traffico terribile e i 50 minuti da Losanna al Palexpo si sono trasformati in 3 ore tra autostrada e ricerca di un parcheggio.
Poco male, infine siamo giunti a destinazione.
L'anno scorso c'erano già molte auto ibride o completamente elettriche, ma quest'anno direi che non c'è stata casa automobilistica che non avesse almeno un modello o un prototipo di auto ecologica. L'invasione è, finalmente, cominciata.
Come sempre ho scattato un po' di foto. Potete vederne una selezione su Flickr cliccando qui.

P.S.: Ho dimenticato di dire che pareva di essere alla fiera dell'iPad. Tutte, e ripeto tutte, le standiste avevano un iPad in mano. Inoltre di fianco o in mezzo alle auto c'erano colonnine con iPad per illustrare i cataloghi o gli optional dei veicoli (in più lingue e con video/animazioni/etc.). Devo dire che è molto più efficace di un catalogo cartaceo o di uno schermo LCD non interattivo.

Flickr – Zenphoto: 1 – 0

Un po' a malincuore ho deciso di abbandonare Zenphoto, il programma che usavo per gestire la galleria fotografica del blog che era visitabile fino a 10 minuti fa. Ho aggiornato il link "Foto" con la mia pagina di Flickr per pochi e semplici motivi:

- Con Zenphoto mi sono trovato bene, ma qualche volta gli aggiornamenti e la gestione delle gallerie mi hanno procurato piccole noie (facilmente risolvibili, ma sempre noie).

- Le mie foto su Flickr le possono vedere tutti, anche chi non conosce o visita il blog.

- Ultimamente carico le foto su Flickr e caricarle anche sul server del sito per averne una copia nella galleria di Zenphoto è un doppio lavoro inutile.

- Per ora ho l'abbonamento "Pro" di Flickr, quindi voglio sfruttarlo a dovere.

Spero di trovare il tempo e la voglia di ripubblicare (un po' per volta) le vecchie foto anche su Flickr… altrimenti non vi resta che godervi (ah ah…) solo quelle nuove!